Joe Root: ‘Quest’anno ogni volta che ho commesso un errore, ho pagato il prezzo’

Il migliore battipista inglese è arrivato alla fine della seconda mattina da Lord’s. Il Pakistan era stato espulso per un 339 dignitoso, seppure quasi imperioso. Eppure, dopo che Alex Hales era stato catturato al secondo posto, l’Inghilterra aveva otto punti su uno e Root è stato nuovamente testato. Battendo in una nuova posizione, nel ruolo vitale del No3, aveva bisogno di costruire una fondazione con Alastair Cook, spostando nuovamente la pressione sul Pakistan.

L’anno scorso Root è stato votato giocatore d’Inghilterra della stagione in tutte e tre le gare. formati e classificato miglior batsman di test del mondo. A Lord’s, battendo con elegante autorità e intento positivo, raggiunse il 48. L’Inghilterra ne aveva 118 per uno quando Root giocò un colpo di slog che avrebbe dovuto far vibrare la ruota Yasir Shar al limite.Fino a quel momento Root era pronto a colpire il suo decimo nel suo 43 ° Test – solo per il suo tiro incerto da fare in una semplice presa per Mohammad Hafeez.I giocatori di bowling in Inghilterra non dovrebbero portare il can per i fallimenti dei batsmen | Mike Selvey Per saperne di più

Il disgusto di Root con se stesso mentre marciava divenne un ricordo significativo mentre la partita si svolgeva – perché l’Inghilterra non riacquistò mai la calma. Sembra ancora triste, anche quando ricorda la certezza che lui e Cook avevano dimostrato. “Abbiamo giocato davvero bene ed è stato così deludente uscire fuori perché eravamo in un tale controllo. Una volta che mi hanno tirato fuori, ci hanno rimesso sotto pressione. Ma per quei 28 over abbiamo giocato a cricket sensato. Abbiamo ruotato lo sciopero, ne abbiamo approfittato per segnare ogni volta che c’era – e questo non dovrebbe cambiare.Hai sempre voglia di incassare quando puoi, ma l’esecuzione di quel tiro non è stata la migliore e ho pagato il prezzo.

“Stavamo cercando di costruire quella partnership. Se siete entrambi lì ed è 200 per uno, è un gioco completamente diverso. Ci vuole molta pressione dai ragazzi qui sotto. Quindi è stato frustrante e, a ben vedere, una gran parte del gioco ha rivelato come è andata. Se arrivi al 40 o al 50 non dovresti regalare il tuo wicket all’opposizione – che è esattamente quello che ho fatto. “

La faccia da ragazzo di Root si agita in una smorfia mentre le urla dei fielders pakistani echeggiano intorno un terreno altrimenti deserto. “Ma si chiama Test cricket perché è molto difficile. Un piccolo incidente può capovolgere una partita. È un grande campanello d’allarme in arrivo in questo Test.Se mi trovo in una posizione simile, devo farlo valere e non dare nulla al Pakistan. “

Ha 25 anni ma Root ha affrontato richieste esatte da quando aveva 12 anni giocando a prima squadra club cricket per Sheffield Collegiata contro uomini nelle leghe dello Yorkshire. Il suo progresso per lo più sereno verso l’apice del cricket internazionale deriva da quelle opportunità della fanciullezza di forgiare un personaggio d’acciaio.

“Assolutamente”, dice. “Guardare mio padre giocare con giocatori molto forti in quella prima squadra ha avuto un grande impatto. Ero solito vedere Michael Vaughan suonare al club e poi vederlo capitanare l’Inghilterra era fonte d’ispirazione. Anche Richard Kettleborough [l’ex giocatore di cricket della contea è diventato arbitro]. Ha reso più credibile che quelle cose potrebbero potenzialmente accadere anche a noi.Andavamo ad ogni partita a casa e fuori e io e mio fratello saremmo in panchina a colpire le palle, e saremmo stati espulsi per averli colpiti sul campo esterno. E ci siamo infastiditi da tutti i ragazzi che non ci stavano dando la scusa contro di noi nelle reti.

“Sono entrato nella prima squadra quando avevo 12 anni e mi hanno dato molte opportunità, il che non era solito. Essere in grado di giocare a cricket maschile di alto livello a quell’età era enorme. Impari così tanto giocando contro gli uomini e una volta che inizi a segnare punti, ti dà vera fiducia. “

Era un bambino di 12 anni ma, nei duri campionati dello Yorkshire, l’opposizione lo inseguì come se fosse solo un altro giocatore. “Non mi hanno mai preso alla leggera. Quello era uno dei pezzi migliori al riguardo. Sono sempre stato sfidato.Se stai giocando contro qualcuno, vuoi sempre che giochino fuori e al loro meglio – quindi quando hai successo sai che hai prodotto una prestazione davvero buona. Ricordo alcuni anni prima che suonassi nei secondi e ottenessi un paio di anni ’50. Ho avuto il piacere di battere con il fratello di Michael Vaughan, David, che è stata un’altra bella esperienza. Guardare Michael crescere e vedere come ha giocato ha aiutato il mio gioco. “

La radice dovrebbe essere celebrata oggi tanto quanto Vaughan durante l’epica serie di Ashes del 2005, ma il cricket non è più sulla televisione terrestre e Root, mentre ammirato all’interno dei confini del gioco inglese, non riceve plausi dal grande pubblico.È felice, però, di godersi il bagliore nostalgico del 2005. “L’ho visto praticamente senza interruzioni”, ricorda. “Appena tornato a casa da scuola, accendevo la televisione. Avevo 14 anni ed è stato fantastico. Ricordo di essermi ammalato l’ultimo giorno di The Oval Test. Ho visto tutto il giorno, invece di essere a scuola. Incredibile. “Facebook Twitter Pinterest Joe Root è ancora furbo dopo che il suo colpo scagliato nel secondo giorno del primo test contro il Pakistan ha consegnato l’iniziativa ai turisti. Foto: Sarah Ansell / Getty Images

La sua famiglia era in agitazione con il cricket ma a Root è sempre stato ricordato che si trattava solo di un gioco. Sua madre, Helen, lavorava come infermiera e i suoi incontri quotidiani con la vita e la morte offrivano una prospettiva costante. Root ascolta attentamente quando spiego come un amico mi abbia detto quanto doveva a sua madre.Sua madre stava morendo di cancro e, nel Northern General Hospital di Sheffield, lei e sua madre hanno mostrato incredibile cura e compassione di Helen Root.

“Assolutamente. Sono estremamente orgoglioso di quello che fa. So che anche lei lo è. È davvero encomiabile il modo in cui le importa delle altre persone. È nello stesso ospedale, lavora ancora sodo e le importa sempre dei suoi pazienti. “

I suoi genitori stanno arrivando all’Old Trafford Test? “Hanno prenotato i biglietti per venerdì e lunedì. Sono praticamente ad ogni partita ed è fantastico, dopo che mi hanno traghettato qui, là e ovunque, per portarli in occasioni come questa. Anche mio nonno Don sarà qui. Ha 81 anni e va ancora forte. Ha già detto che non può aspettare perché alcuni dei suoi amici stanno arrivando in uno dei giorni.All’età di 11 o 12 anni, Don ha girato i miei videogiochi dal confine e li guardavo di notte, e ogni volta che uscivo lo si sentiva mentre si allontanava da solo in sottofondo. “Yasir Shah spinge il Pakistan a vincere nel primo test mentre l’Inghilterra crolla a Lord’s Leggi di più

I sorrisi di Root quando suggerisco al grande vecchio Don di aver maledetto il suo licenziamento a Lords. “Sono contento che i suoi commenti dopo lo scatto non siano registrati. Posso immaginare la sua reazione. “

Suo fratello minore, nel frattempo, si sforza di farsi un nome in un’oscurità comparativa. “Billy sta giocando per la seconda squadra del Nottinghamshire”, dice Root. “Sta giocando abbastanza bene e lui è in quella fase in cui un paio di grandi punteggi potrebbero portare da qualche parte.È stato frustrante per lui quest’estate con il tempo – e se pensi ai motivi del club, allora saprai perché è ancora più umido e difficile arrivare là fuori per il cricket della seconda squadra. Ma ho visto alcuni dei suoi punteggi negli ultimi anni ed è stato davvero impressionante. Si tratta solo di ottenere quelle opportunità per aprire davvero la porta. “

La natura sfuggente del cricket e della vita è stata resa estremamente atrocemente semplice da radicare in questa stagione. Diventa un po ‘pensieroso quando riflette sul pensionamento forzato di James Taylor, dopo che un difetto cardiaco è stato diagnosticato in aprile, così come la recente notizia che Michael Carberry sta combattendo il cancro.

“È orribile quando succede a due ragazzi con cui ho giocato.Ho giocato molto con Titch [Taylor] da ragazzo – e anche cricket Lions dove abbiamo avuto inverni in India, Sri Lanka e Bangladesh. Abbiamo passato molto tempo insieme, così come nei recenti tour in Inghilterra. È molto difficile sapere cosa dire. Ovviamente vuoi solo che sappia che ci stai pensando a lui e il tuo supporto è lì. Non vuoi dire la cosa sbagliata, vero? È una conversazione molto difficile da avere ma il supporto mostrato a lui dentro e fuori il cricket gli ha dato un passaggio. Titch ha anche delle persone fantastiche intorno a lui.

“Michael e io eravamo in quel tour degli Ashes [2013-14] e abbiamo giocato a Lions Cricket nei due anni precedenti, quindi lo conosco abbastanza bene. È anche orribile vedere che capita a lui. È stato molto sfortunato con altre cose, ma è stato un fantastico ambasciatore nel gioco e un brillante professionista della contea.Deve essere stato molto difficile per lui, ma spero che presto arrivi una buona notizia. “

Le battaglie di Root si svolgono in un’arena sportiva più semplice. Il suo desiderio di migliorare, tuttavia, è sorprendente. “Ci sono sempre diverse aree nel gioco che vuoi sviluppare. Per me è il mio gioco a tutto tondo in condizioni diverse in diversi posti del mondo. Se non ci hai giocato per un po ‘, vuoi rispolverare la tua tecnica in quelle condizioni prima di andare lì. Quest’inverno siamo in Bangladesh e in India, quindi ho bisogno di assicurarmi che il mio gioco sia in buone condizioni su quelle superfici. In Inghilterra puoi usare i wicket artificiali simili a quelli che ottieni all’estero.

“Hai menzionato il lato concentrazione [per Root ha anche ceduto il suo wicket all’inizio di questa estate quando è stato stabilito sull’80 contro lo Sri Lanka a Chester-le -Street] e questa è la chiave.Ma anche il mio bowling e campo – è necessario sviluppare tutto lontano dalla forza principale. E poi restituisci tutto alla squadra quando hai giovani ragazzi che arrivano e vogliono la tua opinione e i tuoi consigli. Li aiuti il ​​più possibile. Quindi ci sono tanti modi diversi per migliorare.

“Ma il punto di partenza per me è tagliare quei colpi avventati. L’anno scorso, a volte, sono stato sganciato all’inizio e ho avuto opportunità extra e da lì sono stato in grado di fare grandi punteggi. Quest’anno sembra che ogni volta che ho commesso un errore ho pagato il prezzo. L’importante è rimanere molto forti con il mio gioco naturale. “

Il nonno Don ei genitori di Root osserveranno da vicino l’Old Trafford mentre si avvia a giocare il suo gioco naturale al No3. “Non fa molta differenza su come mi avvicino a un inning.Potrei uscire un po ‘prima di prima. Ma Cooky e Halesy potrebbero andare su un volantino e noi ne abbiamo 100 sul tabellone prima di perdere un wicket. Ho trascorso tutta la mia carriera da junior e l’inizio della mia carriera di prima classe in apertura o battuta alle tre, quindi ho l’esperienza. Questo Test è un’altra buona opportunità per me di entrare in precedenza – e spero che duri più a lungo questa volta. “