Gran prix di F1: cinque cose che abbiamo imparato da Silverstone

 

Anche Hamilton è sembrato più veloce di Rosberg nelle parti ad alta velocità di Silverstone, specialmente nel settore due e ora ha tagliato il vantaggio del suo compagno di squadra a un solo punto.C’è un ritmo per la sua guida in questo momento, e questa è una brutta notizia per Rosberg perché Hamilton adora aggirare le curve veloci e molti cambi di elevazione a Budapest, dove la prossima gara sarà disputata il 24 luglio.2) La Ferrari diventerà più competitiva quando smettono di lamentarsi

“In termini di problemi, sfortuna e tutto ciò che abbiamo già avuto, siamo al vertice in termini di punti”, ha detto il direttore della squadra Ferrari, Maurizio Arrivabene, dopo un’altra deludente Silverstone, dove le loro vetture sono arrivate quinte e nona, la Red Bull ha chiuso di nuovo al secondo posto nel campionato costruttori.

Domenica, Felipe Nasr è partito 21 °, ma è arrivato quindicesimo dopo aver dato Valtteri Bottas, nella sua powered Williams, e Haas, un momento difficile.La povera Sauber, una squadra a cui tutti sono affezionati, sono passati da mediocre a pisciati, e sono 11 su 11 nella classifica del campionato del mondo di Formula Uno. Sono l’unica squadra a non aver raccolto un punto fino ad ora. Ma con dischi come questo, non tutto è perduto.4) Hamilton potrebbe seminare solchi solitari a Silverstone

Lewis Hamilton potrebbe essere l’unico pilota britannico a Silverstone il prossimo anno. Sembra probabile che Jenson Button vedrà il sipario cadere nella sua carriera in F1 senza ottenere molto nella sua gara di casa – a meno che le voci che lo collegano a Williams l’anno prossimo si concretizzino. Questo è quasi certamente il suo ultimo anno con la McLaren. Nella sua 17 ° gara a Silverstone, dove non è mai riuscito a conquistare un podio, era dodicesimo.E il connazionale Jolyon Palmer ha avuto un altro giorno di gara difficile, ma non era la colpa quando la Renault ha fatto un casino del pit-stop.5) Massa e Bottas sentono la pressione Felipe Massa e Valtteri Bottas, il cui futuro alla Williams sono meno che sicuri, non stanno facendo un caso forte per la loro conservazione. Massa, che reagisce alla pioggia come Superman ha maneggiato la kryptonite, ha faticato con il suo incrocio e poi non ha prestato attenzione e attenzioni alle sue slick. Bottas era lento e incline agli errori, che non è certo una combinazione di successo in questo settore.

Categories : F1